Un’accelerazione come neanche un’auto sportiva

2 min tempo di lettura
Un secondo e sono a 170 km/h, fanno curve strettissime ad alta velocità. Il motivo di tale successo lo rivela a BMW il miglior pilota di droni della Drone Racing League: Andreas Hahn, detto McStralle.

Il 29 maggio 2019

Andy, sei un pilota di droni e voli con il tuo drone da corsa in tutto il mondo per le gare, come mai un drone?

Volare mi ha sempre entusiasmato e mi sono sempre divertito con il fai da te, con le viti e a montare oggetti, e queste sono tutte cose importanti in una gara di droni. Si è sia meccanici, sia piloti di droni.

Su YouTube e su Facebook ho beccato video di Drone Racing che mi hanno subito preso. La dinamica e la prestazione dei droni da gara mi hanno incantato immediatamente.
McStralle - Andreas Hahn

Quanto è veloce un drone da corsa, anche rispetto ad un'auto sportiva?

La velocità dei droni da gara è tra i 120 e i 170 km/h. Per quanto riguarda la velocità massima, perdono di fronte a un'auto sportiva. Però nell’accelerazione fanno da 0 a 170 km/h in meno di 2 secondi. È quasi come il decollo di un aereo militare. Un drone da competizione non è secondo a nessuno neanche per agilità. I droni leggeri possono fare una curva con un raggio di 2 metri ad una velocità di 100 km/h. Questo è impossibile per un'auto sportiva.

Quando ti vede volare, con il telecomando e addosso gli occhiali, sembra di vedere una scena dal futuro. Come funziona il volo con un drone da competizione?

Sul drone è montata una telecamera, che trasmette su uno schermo o sugli occhiali video. In questo modo è come se si fosse seduti sul drone. L’importante è che il drone da gara sia completamente carico e che si abbia con sé un’elica di riserva, visto che si rompono facilmente se ci va addosso qualcosa.

Dove ti piacerebbe di più fare una competizione con il tuo drone?

Se potessi scegliere dove, allora porterei il mio drone da gara all’Europa-Park di Rust. Le montagne russe che sono lì offrono sicuramente dei percorsi eccellenti.

Così come nell'automobilismo, anche nel drone racing si devono avere nervi di ferro e rimanere concentrati anche nei momenti più tesi. L’errore più piccolo può significare la fine.
McStralle - Andreas Hahn

Andy Hahn, pilota di droni

Andreas Hahn ha cominciato nel mondo delle gare di droni nell'estate del 2015. Già nel 2017 ha vinto il primo Campionato di droni tedesco a Düsseldorf, negli Stati Uniti è considerato uno dei migliori piloti della Drone Racing League. Nel frattempo, il ventiduenne di Francoforte si avvia verso la partenza nella categoria professionista della DRL (Drone Racing League).

THE ONE

BMW Serie 1.

Scopri altro