Per sapere di più su modelli, prodotti e servizi BMW:

BMW nel tuo paese

Scegli un altro paese

Architetto Rem Koolhaas: Visione, estetica e funzionalità

5 MIN TEMPO DI LETTURA
Simili a dei collage, gli edifici dell’olandese Rem Koolhaas sono un punto di riferimento da quarant’anni: sempre innovativi, sempre rivolti al futuro. Per questo motivo, Koolhaas è un protagonista perfetto della serie “Bold Voices – Portraits of the creative pioneers”, le voci coraggiose, i pionieri del loro tempo. Visitate con noi gli edifici più significativi dell’archistar Rem Koolhaas e scoprite la sua idea di architettura contemporanea.

Gli edifici di Koolhaas che non potete non conoscere

De Rotterdam è considerato il più grande edificio dei Paesi Bassi

De Rotterdam

L’edificio più grande dei Paesi Bassi non stupisce solamente per la sua altezza (150 metri), ma anche per la sua superficie titanica di 160.000 m². Un faro di modernità nel paesaggio urbano del porto di Rotterdam. L’obiettivo dello studio di architettura di Koolhaas era quello di realizzare un edificio multifunzionale dove poter lavorare, vivere, rilassarsi, fare acquisti e mangiare. Rem Koolhaas definisce la sua opera anche “città verticale”.

Unisce funzionalità ed estetica: la Maison à Bordeaux

Maison à Bordeaux

Uno dei suoi progetti più singolari, Rem Koolhaas l’ha realizzato per un committente costretto sulla sedia a rotelle dopo un incidente d’auto. Egli desiderava un edificio adatto alle sue esigenze. Il risultato è una casa che coniuga funzionalità ed estetica e che racchiude numerosi elementi tecnologici come una piattaforma elevatrice per raggiungere tutti i piani.

Concetti come ‘città’, ‘strada’, ‘identità’ e ‘architettura’ appartengono al passato. Il passato è troppo piccolo per poterci vivere dentro.
Rem Koolhaas
Ingresso mobile del Garage Museum of Contemporary Art

Garage Museum of Contemporary Art

Dove un tempo nel Gorkij Park di Mosca si trovava il Caffè Quattro Stagioni, è presente oggi, con il suo respiro futuristico, il Garage Museum of Contemporary Art, che ospita la più vasta collezione di arte contemporanea della Russia. Nell’edificio, Rem Koolhaas ha unito elementi architettonici storici e architettura contemporanea, tra cui il battente della porta d’ingresso mobile che ricorda l’ingresso di un garage.

La Seattle Central Library come una pila di libri

Seattle Central Library

La Biblioteca Centrale di Seattle, conclusa nel 2004, richiama alla mente una pila di libri e armonizza un design futuristico con la funzionalità tipica di una biblioteca. Nel progettare questo edificio, Koolhaas non utilizza come punto di partenza l’atto di conservare i libri, bensì quello dei lettori di prenderli.

La bellezza è una cerbiatta timida. Nasce più per caso che per volere proprio.
Rem Koolhaas
In una vecchia distilleria di gin: la Fondazione Prada

Fondazione Prada

Con la Fondazione Prada l’architetto Koolhaas ha trasformato una vecchia distilleria di gin nel museo luccicante d’oro della casa di moda Prada, riprendendo i concetti esposti in “Junkspace”. La “Torre” della Fondazione Prada di Milano ospita oltre a spazi espositivi anche un cinema, una biblioteca e un caffè.

Il quartier generale della televisione di Stato cinese: CCTV

Sede della China Central Television (CCTV)

Dopo dieci anni di progettazione e lavori di costruzione, l’edificio della CCTV di Pechino ha aperto le porte nel 2012. Il quartier generale della televisione di Stato cinese si compone di tre torri e dà un’impressione diversa a seconda dell’angolazione grazie alla sua forma geometrica irregolare. Oggi è considerato il secondo edificio per uffici più grande al mondo dopo il Pentagono di Washington.

Chi è Rem Koolhaas?

Remment “Rem” Koolhaas, classe 1944, plasma il mondo dell'architettura da decenni. I suoi metodi filosofici hanno dato vita a concetti come “Generic City” o “architettura XL” che Koolhaas teorizza nei libri “Junkspace”, “S, M, L, XL” e “Delirious New York”. L'architetto di Rotterdam è convinto che una città non possa venire pianificata, bensì che questa nasca da sola. Per i suoi edifici visionari, Rem Koolhaas è stato insignito del rinomato Premio Pritzker per l'architettura contemporanea. Nel 1975 fondò lo studio di architettura Office for Metropolitan Architecture (OMA), con il quale sviluppa progetti in Europa, Asia e America ancora oggi.

Bold Voices – Portraits of the creative pioneers

Riscoprirsi vuol dire imparare dagli altri. Ecco perché BMW collabora già da alcuni anni con artisti visionari come Rem Koolhaas, creando nuove idee e prospettive. Se ne originano progetti esclusivi e innovativi, che dimostrano quanto creatività, tecnologia e design siano una cosa sola.

Cookies

Usiamo i cookie per ottimizzare questo sito web e aggiornarlo continuamente a seconda delle tue preferenze. Per ulteriori informazioni sull’uso dei cookie su questo sito web, fai click su “Cookie”. Se fai click su “Si, accetto” i cookie verranno attivati. Se non vuoi che vengano attivati, puoi escluderli qui . I settaggi possono essere modificati in qualsiasi momento nell’area “Cookie”.