Per sapere di più su modelli, prodotti e servizi BMW:

BMW nel tuo paese

Scegli un altro paese

Preparazione per le vacanze in automobile

5 MIN TEMPO DI LETTURA

5 consigli su come caricare correttamente la propria auto:

chi non lo sa, prima di ogni viaggio il gioco risulta sempre lo stesso. Avete già caricato molte cose eppure avete ancora cose che vorreste prendere volentieri con voi. Imparate in questo punto a stivare nel migliore dei modi nel veicolo tutti i vostri bagagli.
01

Tetris per professionisti: il vano bagagli

Dal livello di principiante fino a quello di professionista ce n’è per tutti i gusti quando si parla di Tetris di borse: per prima cosa collocherete i bagagli particolarmente pesanti dalla superficie maggiore sul fondo del vano bagagli direttamente dietro allo schienale del sedile in modo che queste non si muovano liberamente o che possano cadere. Si rivela utile all’uopo un tappetino antiscivolo adeguato per il vostro modello. Posate sulle valigie i bagagli leggeri che potete coprire con un panno e che potrete saldamente fissare con regge. Fissate preferibilmente a croce, altrimenti gli oggetti sfusi si tramuteranno in pericolosi proiettili. Soprattutto, se i bagagli superano in altezza il sedile posterire dovreste tendere una rete di separazione nel vano bagagli.

02

Livello successivo: lo spazio interno

Guarda un po’! Il vano è pieno ma dobbiamo caricare altri bagagli? Nello spazio interno possiamo trovare ancora un po’ di spazio: I bagagli pesanti infatti sono ben incastrati tra lo spazio intermedio tra lo spazio anteriore e quello posteriore. Tuttavia tutto questo limita la comodità di guida per i passeggeri. Stivate oggetti piccoli e leggeri che non necessariamente vi serviranno durante la guida nelle tasche sul lato posteriore del sedile anteriore o nel sacco sottovuoto. Queste sacche riducono il loro volume fino al 75 percento e si adeguano meravigliosamente allo spazio di stoccaggio sotto ai sedili.

03

Ma quale game over: il box auto portatutto

Il posto nella vostra auto non basta? Nessun problema: posate sulla vostra auto il box portatutto. Questo è quanto serve: una rete da pesca o cinture di tensione contro parti scivolose e uno stabile rinforzo frontale sono elementi distintivi per buoni box portatutto.

Osservate alcune regole di base in modo che il piacere della guida non soccomba: Equilibrate le capacità di carico (volume fino a 520 litri) e il peso consentito sul tetto del vostro veicolo. Imballate l’oggetto più pesante nell'area centrale e ammortizzate gli oggetti con coperte. Le coperte, in qualità di imbottitura nell’area anteriore, possono assorbire l’energia di movimento in caso di forti frenate. Ultima manopola: serrare nel vano i bagagli utilizzando regge. Finito.

04

Livello bonus: il portabiciclette

Attenzione ai vacanzieri attivi: Perché possiate spostarvi velocemente anche in vacanza e la vostra bicicletta non debba restare a casa esistono diverse possibilità di trasportarle in sicurezza. Leggete qui per comprendere se per voi si adattano meglio i portapacchi da tetto o posteriori.

 

Portapacchi da tetto

Un grande vantaggio del portapacchi da tetto: durante il viaggio non avrete soltanto una vista libera ma anche l’accesso alla parte posteriore resterà libera. Importante durante il montaggio del portapacchi da tetto: impostatelo al centro del veicolo in modo che il carico possa distribuirsi sulla colonna del veicolo. Assicuratevi di non superare il carico massimo del tetto.

Il portapacchi sul tetto risulta particolarmente adeguato per ruote leggere. Proprio per ruote pesanti il lavoro di squadra è l’asso di briscola per una partenza rilassata per le vacanze: fatevi aiutare in fase di montaggio delle biciclette per risparmiare vernice e umore.

Portapacchi posteriore

Un portapacchi posteriore permette di trasportare in sicurezza al massimo tre biciclette. È possibile trasportare volentieri mezzi pesanti quali biciclette elettriche o biciclette a pedalata assistita. Grazie ad un funzione integrata pieghevole molti sistemi di portapacchi posteriori permettono addirittura un accesso confortevole al vano bagagli. Parzialmente è possibile combinare correttamente anche portapacchi posteriori e vano portatutto per il tetto senza che la visuale ne risulti bloccata. Anche in questo caso si deve considerare che il carico massimo sia del portante sia del dispositivo di traino non deve essere superato. Le biciclette non dovrebbero sporgere lateralmente sulla sponda pieghevole per piú di 40 centimetri rispetto alla luce di coda. La massima ampiezza consentita tuttavia varia a seconda del paese. In alcuni paesi anche il portabiciclette deve essere dotato di segnaletica. Pertanto informi in anticipo quale regolamento risulta in vigore nel vostro luogo di arrivo.

Indipendentemente dal tipo di produttore per cui utilizzerete un portabiciclette: le piccole componenti accessorie quali pompa dell’aria, batteria o chiavistello per bicicletta devono essere inserite nel vano interno del veicolo. Adeguate la vostra guida in quanto il baricentro modificato e l’aerodinamica modifica il comportamento frenante e in curva. Guidate il piú possibile in stile difensivo e prestate attenzione a rami, sottopassi, gallerie e ponti. Dovete prestare attenzione anche ai limiti di velocità indicati per i carichi. Altrimenti si incorre in contravvenzioni.

05

Under pressure – pressione pneumatici

Non solo gli sportivi o i gamer a dover garantire prestazioni eccezionali sotto pressione. Anche la vostra auto o gli pneumatici. Pertanto adeguate la pressione dell’aria degli pneumatici all’aumento di peso. I valori bar ottimali si possono ricavare dalle istruzioni per l’uso. A volte si trovano su un adesivo nel tappo del serbatoio della vostra auto. Attenetevi al valore indicato, un leggero superamento del valore di riferimento non comporta un errore critico e permette un consumo efficiente di carburante.

Check list di viaggio

Dieci cose importanti che non possono mancare alla vostra auto:

» Atlante auto: se il navigatore sbaglia e la batteria dello smart phone è vuota.

» Tagliandini per il pedaggio: quando superate nuovamente i confini.

» Lavacristallo: per una visuale perfetta.

» Documenti per un rapporto d’incidente: avrete tutto nero su bianco.

» Kit di pronto soccorso: ci auguriamo che non vi serva, ma averlo a disposizione non guasta mai. Importante: prestare attenzione alla data di scadenza. 

» Giubbotto rifrangente: l’anno scorso anche alla Fashion Week.

» Triangolo rifrangente: in casi estremi. 

» Barra da traino: nel caso in cui qualcuno dovesse rimanere bloccato da qualche parte.

» Cric: Per decollare dovete a volte anche sollevare.

» Lampada manuale: per chi è attivo di notte.

Sostanzialmente vale sempre: altri paesi, altre regole. Informatevi prima di viaggiare sulle regole di viaggio nel vostro paese. In questo modo eviterete sorprese spiacevoli e potrete arrivare tranquilli e sicuri alla vostra meta preferita.

Cookies

Usiamo i cookie per ottimizzare questo sito web e aggiornarlo continuamente a seconda delle tue preferenze. Per ulteriori informazioni sull’uso dei cookie su questo sito web, fai click su “Cookie”. Se fai click su “Si, accetto” i cookie verranno attivati. Se non vuoi che vengano attivati, puoi escluderli qui . I settaggi possono essere modificati in qualsiasi momento nell’area “Cookie”.