BMW

Per sapere di più su modelli, prodotti e servizi BMW:

Non c’è tempo da perdere Non c’è tempo da perdere

Non c’è tempo da perdere

6 min tempo di lettura
L’artista Joshua Vides è l’uomo del momento, lavora a un ritmo forsennato e passa da un progetto di successo all’altro. Ora, i fan troveranno il suo lavoro su un esemplare unico, personalizzato e dipinto a mano, della BMW X4 M Competition, insieme a un’edizione limitata di articoli di merchandising e abbigliamento. Ci siamo fatti una chiacchierata con l’artista e imprenditore per capire qual è la molla che lo spinge e dove potrebbe arrivare in un prossimo futuro.

Il 15 ottobre 2021

La prima cosa che si può notare di Joshua Vides è che, per così dire, è una persona con i piedi per terra. 
 
Parla con passione e vivacità del suo lavoro, delle sue ispirazioni, del suo studio e degli anni trascorsi a Rialto, in California. Mentre lo fa, trasmette un senso di calma e concentrazione, ma non c’è nulla di banale nel suo atteggiamento. Le sue parole sono acute e mirate e non sembra aver bisogno di pensare a lungo alle sue risposte: dà la sensazione che siano già tutte lì, da qualche parte nella sua mente, e che aspettino solo di essere liberate.

La prima volta ci incontriamo fuori Monaco in un piccolo studio di tatuaggi. Vides si è spostato dal suo studio creativo e dalla sua casa di Los Angeles su invito specifico di BMW in qualità di ospite. Ha scelto questa occasione per aggiungere un tatuaggio speciale alle sue braccia già riccamente decorate: il logo BMW.

Un salto in avanti

Joshua Vides Artista BMW X4 M Competition Collaborazioni BMW Edizione limitata BMW X4 Joshua Vides Artista BMW X4 M Competition Collaborazioni BMW Edizione limitata BMW X4

Non è una coincidenza. Vides è un fan sfegatato del marchio e, trovandosi per la prima volta in visita a Monaco, vuole un ricordo duraturo.

 

“Sono cresciuto in un quartiere povero e all’epoca vedere una BMW era un fatto raro. Ricordo che, se ti capitava di vederne passare una, questo bastava a rendere speciale la giornata,” ci racconta, mentre l’ago del tatuatore disegna le prime linee sottili, appena sopra il suo polso, dove il logo resterà per sempre. 
 
“Vengo da una famiglia di immigrati. Mia madre studiava per diventare infermiera e mio padre era un camionista, quindi non avevamo molti soldi. A un certo punto, nei primi anni 2000, mia madre si è laureata e abbiamo iniziato a guadagnare di più. Un giorno ci dissero che ci saremmo trasferiti in un quartiere più bello e che avremmo avuto una nuova macchina: una BMW. Non potevo crederci,” racconta.

Quella prima BMW, una BMW Serie 5 del 2005, avrebbe gettato le basi per una passione per il marchio che lo ha accompagnato per tutta la vita. Oggi, a 32 anni, ne possiede diverse, compresa una Alpine White BMW M3 (E46): un’auto da sogno per ogni appassionato di BMW.

Mentre il tatuatore posa il suo ago, diamo una prima occhiata al logo sul braccio di Vides. Ha scelto una raffigurazione piatta, tutta in nero. In questo modo, si sposa perfettamente con il suo lavoro e con lo stile audace che lo ha reso un nome molto richiesto dagli appassionati di streetwear, dai patiti delle sneaker, ma anche dai galleristi. Dominano il bianco e il nero e le influenze delle prime incursioni di Vides nei graffiti sono evidenti. Eppure, rivela, le sue prime ispirazioni sono venute da tutt’altra parte: dai cartoni animati per bambini.

Vedere una BMW allora era molto raro. Ricordo che rendeva la giornata speciale se ti capitava di vederne una che passava.
Joshua Vides

Un mondo tutto suo

“Sono sempre stato affascinato dai cartoni animati fin da piccolo,” spiega, mentre ci sediamo per continuare la nostra chiacchierata in un piccolo giardino nel centro di Monaco. “Looney Tunes, I Simpsons, Garfield, tutta quella roba. Mi è sempre piaciuto tantissimo il fatto di poter riconoscere immediatamente lo stile e il mondo circostante. Anche se si toglie Bugs Bunny da un cartone dei Looney Tunes, si capisce subito lo stesso che è un cartone dei Looney Tunes. Mi sono innamorato dell’idea di poter creare qualcosa del genere, qualcosa che si possa riconoscere immediatamente, come il mio mondo.”

“È stato un momento incredibile,” afferma. “Ho capito che avevo creato qualcosa che piaceva davvero alla gente.” 

Da allora, non c’è più stato un attimo di tregua. Vides ha la reputazione di essere prolifico e di lavorare con un’energia che non ha eguali nel settore. Non c’è un attimo di tregua nel vero senso della parola. Collaborazioni e uscite con marchi come New Era, Converse, Fendi e Woolrich lo testimoniano e sono la prova del suo successo. Anche quando non collabora con i marchi, le sue opere d’arte personali continuano a essere molto richieste dai collezionisti di tutto il mondo.

Procedendo a spron battuto fino ad oggi, Vides è riuscito a fare esattamente questo. Il suo primo successo è stato un paio di Nike Air Force 1, che ha dipinto nel suo stile caratteristico e postato sul suo account Instagram. Il post ha avuto un effetto esplosivo, il telefono ha iniziato a squillare e presto Joshua si è ritrovato a negoziare con il sottomarchio di Nike Jordan per una collaborazione.

 

Joshua Vides Artista BMW X4 M Competition Collaborazioni BMW Edizione limitata BMW X4 Joshua Vides Artista BMW X4 M Competition Collaborazioni BMW Edizione limitata BMW X4
Ho capito che avevo creato qualcosa che piaceva davvero alla gente.
Joshua Vides

Sempre in movimento

“Penso che ciò che fa funzionare le cose così bene è che, in un certo senso, le persone hanno la sensazione che avrebbero potuto fare lo stesso anche loro. Ciò che faccio può piacere o meno, ma di sicuro contiene un’energia e questo è un elemento nuovo,” dice, quando gli viene chiesto che cosa c’è secondo lui, nella sua espressione monocromatica, piatta e molto grafica, che trova un’accoglienza così positiva tra i fan e i critici di tutto il mondo.

Eppure, il successo sarà spesso accompagnato anche dalla pressione di reinventare se stessi e, non ultimo, di mantenere la curiosità. Il mondo ha visto molti artisti che hanno goduto di un’immensa popolarità, ma sono caduti nella trappola di pensare che una semplice ricetta sarebbe durata per sempre.

“Sono pienamente consapevole del fatto che domani potrei essere dimenticato,” dice Vides. “Ma non ho nemmeno l’intenzione di fare la stessa cosa per sempre. Sono stato bravo a capire cosa vuole la gente e una volta che sento di aver fatto abbastanza di una cosa, passo a quella successiva. Per fortuna la gente mi contatta e vuole lavorare con me, come la BMW. Quindi non ho problemi a trovare nuove cose da fare.”

Sono pienamente consapevole del fatto che domani potrei essere dimenticato.
Joshua Vides
Emissioni di CO2 248-238 (WLTP) g/km (in combinazione)
Consumo di carburante 10,9-10,5 (WLTP) l/100 km (in combinazione)

Un progetto davvero speciale

Il suo ultimo progetto è più grande del solito. E dato il suo background e la sua storia d’amore con le BMW, è anche giusto dire che è molto speciale.

Applicando il suo stile caratteristico durante settimane di lavoro meticoloso e dettagli di pittura a mano, Vides ha alzato il sipario su un’edizione speciale della BMW X4 M Competition, un’interpretazione davvero esclusiva di un veicolo che ora sarà l’unico esemplare esistente di questo tipo. Vides ha collaborato con BMW anche per creare la propria versione di quello stesso logo che ora porta sul braccio. Questo a sua volta è diventato l’ispirazione per una linea completa di articoli di merchandising in edizione limitata, tra cui felpe con cappuccio e t-shirt, tazze, tappeti, badge, bandane, piatti e molto, molto altro, disponibili esclusivamente attraverso il suo negozio Web.

Joshua Vides Artista BMW X4 M Competition Collaborazioni BMW Edizione limitata BMW X4 Joshua Vides Artista BMW X4 M Competition Collaborazioni BMW Edizione limitata BMW X4

Ed è proprio qui che troviamo il vero genio di Vides: come rappresentante di un nuovo tipo di artista, è riuscito fin dall’inizio a trovare il perfetto equilibrio tra espressione artistica e grinta commerciale. Come si muove senza sforzo tra i progetti, lo fa anche tra l’arte della creazione e l’arte del business che gli permette di perseguire i suoi sogni; tramite i social media i nuovi progetti arrivano a centinaia e migliaia di follower, i colleghi artisti con un ampio seguito aiutano a mettere in moto il tam-tam quando un nuovo progetto è in uscita e il resto lo fa il buon vecchio passaparola. Questa capacità di sfruttare l’odierna mentalità del lancio in capsule e lo zeitgeist dei collezionisti è notevole. Ma, cosa ancora più importante, sa come stare al passo con i tempi e come non tirarsi mai indietro, selezionando attentamente nuovi partner e progetti in cui investire le proprie energie. È una ricetta per il successo perfettamente adattata al mercato di oggi e la sua è ottimizzata alla perfezione. È tutta una questione di far presto e Vides lo sa meglio di molti altri.

Ma torniamo nel giardino di Monaco e prepariamoci a tirare le somme. Nei prossimi giorni, Vides dovrà seguire un intenso programma modulato su misura per lui in qualità di ospite speciale nella città natale della BMW, compreso un appuntamento in pista con una nuovissima BMW M3 Competition nel suo ultimo giorno in città. Ma, prima di salutarci, c’è tempo per un altro rituale di Monaco: una birra. Corriamo dietro l’angolo a prendere un paio di bottiglie e ci godiamo il sole di fine estate. Vides è visibilmente elettrizzato: per la giornata e per quello che deve ancora venire. E da qualche parte sotto la sua manica c’è il logo BMW appena tatuato, a testimonianza della sua ultima creazione: un ricordo intimo e personale del luogo in cui tutto è iniziato.

Autore: David Barnwell; Foto: Highsnobiety, Cristian Lopez, Saye Wuo, David Barnwell; Video: Highsnobiety, Christian Bradl

Il nostro tool per la gestione del suo consenso all’utilizzo dei nostri cookie è al momento offline.
Possono pertanto mancare alcune funzioni che richiedono il suo consenso all’utilizzo dei cookie.