Road trip con Khalid: “Amo fare musica da ascoltare in auto”

9 MIN TEMPO DI LETTURA
Un palco per un’atmosfera elettrica: la superstar mondiale Khalid parte per il Coachella festival in una BMW i8 Roadster con carwrap personalizzato. Nell’intervista, racconta di essere cresciuto con le BMW e condivide la sua playlist da viaggio.

Khalid vanta un ottimo gusto in fatto di stile e di macchine, come dimostra l’esclusivo modello M3 (E36) che appare nel video di “Better”. L’artista ventunenne, vincitore di diversi dischi di platino, è una potente e stimolante superstar mondiale originaria di El Paso, Texas. Deve la sua fama a hit come “Location” e “Young Dumb & Broke” e a collaborazioni come, ad esempio, “Love Lies” con Normani o “Eastside” con Benny Blanco e Halsey.

Ora Khalid è diretto verso il grande palco del Coachella festival. Per questo evento, BMW dà vita al secondo album in studio di Khalid, “Free Spirit”, attraverso una BMW i8 Roadster con carwrap personalizzato. Nella nostra intervista, l’artista racconta la sua prima presenza al festival, la passione per la creazione di colonne sonore per i viaggi e com’è stato crescere con diverse BMW al suo fianco.

Nel video di “Better”, uno dei brani del tuo nuovo album, sei in una sorta di parcheggio vuoto e balli circondato da BMW M3 (E36) di vari colori. Trovarti in mezzo a queste auto non è una semplice metafora per te, giusto?

Khalid: Per me, a volte la vita è un cerchio che si chiude. La BMW è stata sempre la mia auto preferita. Quando ero piccolo mia madre aveva una Serie 3. Era di un colore verde terra scuro. Volevo sempre guidarla e la prima volta che finalmente la guidai facevo scuola guida e speravo tanto di non andare a sbattere. La mia prima auto è stata una BMW Serie 4 Cabrio che ho amato tantissimo. Era come una figlia per me. Poi, vedendo sempre passare una M6, mi sono detto: “Devo salire di livello”, quindi ho comprato una M6 per me e una Serie 5 per mia madre. Per me, BMW è sinonimo di potenza. Quando guido, sento il totale controllo della strada. Ora, sto andando al Coachella in questa BMW i8 elettrica e sono molto grato.

Questa BMW i8 Roadster ha uno speciale carwrap ispirato dal tuo nuovo album “Free Spirit”. Cosa significano per te questo titolo e gli elementi grafici?
Khalid: “Free Spirit” per me è l’assenza totale di limiti: mentali, fisici, spirituali. “Free Spirit” è tutto ciò che vorrei essere, che mi impegno a diventare, ma che non sono ancora. Le fiamme che avvolgono l’auto dalla parte anteriore ai lati simboleggiano la guida. Il tuo corpo, sei tu il fuoco. Sei tu l’essere. Per me, il lupo incarna perfettamente l’immagine del fuoco e della guida. È un animale feroce, ma coraggioso, forte e indipendente. Quindi è perfetto per la BMW i8 Roadster, perché incarna la libertà.

Per me, BMW è sinonimo di potenza. Quando guido, sento il totale controllo della strada.
Khalid
1 / 5
La superstar mondiale Khalid è uno degli artisti del Coachella 2019. Per il Coachella festival di quest’anno, BMW darà vita al suo secondo album in studio, “Free Spirit”, pubblicato recentemente, attraverso una BMW i8 Roadster con carwrap personalizzato.
La superstar mondiale Khalid è uno degli artisti del Coachella 2019. Per il Coachella festival di quest’anno, BMW darà vita al suo secondo album in studio, “Free Spirit”, pubblicato recentemente, attraverso una BMW i8 Roadster con carwrap personalizzato.
Per Khalid, i lupi sul cofano, i lati dell’auto e il retro della BMW i8 Roadster personalizzata simboleggiano coraggio, forza e indipendenza.
Il numero 19 rappresenta l’età di Khalid quando il suo brano di successo “Location” ha scalato le classifiche nel 2017. Indica inoltre il 2019, considerato il “suo anno”.
Occhi puntati sul retro. Il titolo del nuovo album è la destinazione del percorso personale di Khalid. “Free Spirit” è ciò che vorrebbe essere, ciò che si impegna a diventare.
Facciamo un giro? Le fiamme che avvolgono l’auto dalla parte anteriore ai lati simboleggiano la potenza dell’andare avanti, una sorta di personale forza trainante ed elettrizzante.

Finora, dalla pubblicazione del primo album “American Teen” nel 2017, è stato un percorso di successo. Cos’è cambiato per te in questo periodo?
Khalid: Da 19 a 21 anni, sento di essere maturato. Mi lascio coinvolgere dalle emozioni che provengono da altre persone. Sono più consapevole di me stesso, ma questo mi rende anche più sensibile rispetto a ciò che mi circonda. E ora sono più rilassato rispetto a due anni fa. Questo sarà il mio anno. Come artista sono cresciuto in modo incredibile, le mie canzoni sono andate sempre meglio e i miei fan sono aumentati. Mi piace ripensare al 2017, l’anno del mio tour preferito finora: l’American Teen Tour. Ho portato con me tutti i miei amici delle superiori, delle medie e delle elementari. Abbiamo viaggiato su questo pullman, io mi sono esibito, ci siamo divertiti, poi siamo tornati sul pullman, ci siamo rilassati e abbiamo goduto della nostra energia positiva.

Quindi la strada è la tua seconda casa? Sembra sia ancora una forza trainante nella tua vita.
Khalid:
Sì. Adoro viaggiare. Adoro salire in macchina e guidare da Los Angeles a El Paso. Sembra una tortura perché sono 12 ore a tratta, ma lo faccio sempre. Porto tutte le mie macchine, chiedo ad alcuni amici di guidarle e insieme percorriamo tutta la strada fino a El Paso.

Sia con gli amici che da solo: questi viaggi per te sono una fonte di ispirazione per creare nuovi ritmi o brani?
Khalid: Sì e mi entusiasmano molto. Mi piace comporre musica da ascoltare in macchina, con i finestrini abbassati, ovunque ci si trovi. Mi piacciono anche le auto cabrio, quindi mi piace comporre brani che facciano venire voglia di abbassare il tetto e guidare con gli amici. Si crea un’energia straordinaria: guidi, cantando a squarciagola, senza badare minimamente a cosa potrebbero pensare gli altri. 

Canti anche le tue canzoni mentre guidi? È un modo per capire se una traccia crea l’atmosfera giusta per un road trip?

Khalid: Sì, ascolto sempre i mix e i master in macchina. La mia BMW è come una sala concerti privata o uno studio di registrazione. Il sistema audio è pazzesco quindi, dopo la registrazione, vado sempre in macchina e la ascolto mentre guido. Così capisco se va bene o se devo modificare qualcosa. La prima volta che ho sentito una mia canzone alla radio, nel 2017, ero in macchina. Ho preso la mia BMW Serie 4 per andare in un centro commerciale con i miei amici. Ho acceso la radio e c’era la parte finale di “Location”. Mi sono detto: “wow”. La mia vita è pazzesca e lo sarà ancora di più dopo questo. Ora mi sembra di sentire la mia canzone ogni singola volta che accendo la radio. È assurdo. Sono grato per tutto questo e mi sento molto fortunato.

Secondo te, quali sono gli artisti migliori da ascoltare in viaggio?
Khalid: Adoro i Fleetwood Mac, quindi quando sono di buon umore ascolto sicuramente “Dreams” in macchina. Mi piace anche Panda Bear, lo trovo fantastico. Lo stesso vale per Still Woozy. The Japanese House non può mancare nella lista delle più belle canzoni da viaggio. In macchina mi piace ascoltare Kingdom o SZA; lei è un vulcano. Frank Ocean. Cool Vibes. E Father John Misty.

Qual è l’artista che desideri maggiormente vedere al Coachella?
Khalid: I Tame Impala. Non vedo l’ora di vederli sul palco.

Dopo aver registrato una canzone, vado sempre in macchina e la ascolto mentre guido.
Khalid
Le canzoni da viaggio preferite di Khalid

Playlist

Sintonizzati

Chi porteresti con te a Coachella nell’ultimo posto libero della BMW i8?
Khalid: Il mio migliore amico Jerry, perché insieme andiamo ovunque e lui è il mio passeggero ogni giorno.

Come ti prepari per un concerto?
Khalid: Mangio correttamente e faccio sport per assicurarmi di avere molta energia e di non essere a corto di fiato sul palco. È uno dei miei primi concerti più importanti dal 2018, è pazzesco. Voglio accertarmi di essere relativamente tranquillo e mentalmente preparato, senza troppi pensieri. Voglio che tutti, il mio team, i ballerini, la band e anche i tecnici dietro le quinte, siano di ottimo umore e con l’energia giusta. Perché basta una sola persona sottotono per mandare tutti fuori ritmo e andare nella direzione sbagliata.

Questa sarà la tua terza presenza al Coachella festival. Ti ricordi quando hai suonato lì per la prima volta?
Khalid: Quando sono salito sul palco al Coachella per la prima volta nel 2017, ero nervoso e avevo paura. Ero timido. L’anno successivo, quando sono tornato al Coachella e sono salito sul palco mi sentivo sicuro e coinvolto. Ho visto il pubblico e ho prestato attenzione a tutti. Quest’anno, mi sento libero e sono sicuro che mi divertirò molto di più. Avrò meno limiti perché so che chi sarà al mio concerto sarà lì per me, per sostenermi e non per attaccarmi. Una mentalità decisamente da spirito libero. Non vedo l’ora di provarla personalmente quando sarò sul palco.

Informazioni sul #RoadToCoachella

Ad aprile, per due weekend successivi, appassionati di musica si riuniscono nella città di Indio per il Coachella festival, che prende il nome dall’omonima valle nel deserto californiano. BMW i celebrerà ancora una volta il #RoadToCoachella in qualità di partner ufficiale del Coachella Valley Music & Art Festival del 2019. Khalid sta quindi seguendo i suoi predecessori, il compositore e produttore Hans Zimmer (“Inception”, “Pearl Harbor” e “The Dark Knight”) e al cantante del gruppo Portugal. The Man John Gourley in qualità di partner creativo.

LA NUOVA GENERAZIONE DI UNA VISIONE.

La BMW i8 Roadster.

Scopri altro