Che cosa succede con la banda ultralarga?

5 min tempo di lettura
BMW utilizzerà la tecnologia a banda ultralarga nella BMW iX per alimentare la Digital Key Plus. In generale, la tecnologia UWB (ultra wideband) sarà molto utile per i proprietari di auto, in quanto aumenta la sicurezza e semplifica l’uso delle chiavi. Continuate a leggere per scoprire che cos’è, il suo potenziale e come porterà al lancio della Digital Key Plus.

Il 11 marzo 2021

Che te ne pare?

Puoi ascoltare questo articolo su Changing Lanes, il podcast ufficiale di BMW. 

Oltre a questo e ad articoli, su Changing Lanes trovi episodi nuovi tutte le settimane, ricchi di approfondimenti esclusivi su tecnologia, design, stili di vita, automobili e tanto altro – a presentarli i nostri host Nicki e Jonathan. 

Cerca Changing Lanes sulle principali piattaforme di podcast e abbonati.

Emissioni di CO2 0 g/km (in combinazione)
Consumo di carburante 0 l/100 km (in combinazione)
Consumo energetico 19.8 – 23.0 kWh/100 km (in combinazione)

Che cos’è la tecnologia a banda ultralarga?

La banda ultralarga è un protocollo di comunicazione wireless a corto raggio che utilizza le onde radio, come il Bluetooth e il Wi-Fi. Tuttavia, aumenta esponenzialmente le possibilità di applicazione e i livelli di sicurezza rispetto a tecnologie radio simili. La tecnologia a banda ultralarga non è una novità, ma viene utilizzata soprattutto per dispositivi medici avanzati e altri impieghi professionali. Di recente, è stata aggiunta anche a dispositivi di uso comune, come telefoni cellulari e auto, quindi diventa sempre più diffusa e disponibile per gli utenti finali.

In particolare i proprietari di auto vedranno i vantaggi della banda ultralarga, perché consente una localizzazione precisissima a una distanza di fino a 20 metri. Quando si combinano più radio UWB in un’unica rete, la tecnologia UWB può essere utilizzata per identificare la posizione esatta del dispositivo mobile dotato della stessa nelle immediate vicinanze.

Anche i nuovi modelli di smartphone hanno chip con UWB incorporati, che si affiancano a tecnologie più note, come il Wi-Fi e il Bluetooth.

Come funziona la tecnologia a banda ultralarga?

La tecnologia a banda ultralarga utilizza una banda di frequenze molto elevata, di 499,2 MHz. Per fare un confronto, il WiFi varia tra 20 e 160 MHz e il Bluetooth si ferma a 80 MHz. Mentre altre tecnologie radio dividono la banda di frequenze disponibile in parti più piccole a favore di una velocità di trasmissione più elevata oppure utilizzano più canali di dati contemporaneamente, quella UWB dedica l’intera banda di frequenze disponibile alla trasmissione di impulsi molto brevi di onde radio. La durata degli impulsi di UWB è di due nanosecondi, pertanto solo una frazione di quelle utilizzate per la trasmissione di dati con altre applicazioni radio wireless. Dato che le onde radio si diffondono alla velocità della luce, è fondamentale che la durata degli impulsi rimanga breve per un calcolo preciso della distanza reale. Sono necessari solo pochissimi impulsi UWB per una misurazione accurata: la fornitura di informazioni sulla localizzazione e il monitoraggio in tempo reale di oggetti in movimento avvengono praticamente all’istante, senza l’inconveniente di lunghe attese.

Inoltre, l’ultima generazione di radio UWB codifica in modo crittografato gli impulsi radio, in modo che sia garantita la massima distanza fisica consentita tra le radio UWB durante la comunicazione wireless. Grazie alla misurazione precisa del tempo che un’onda radio impiega a passare dal mittente al destinatario, la cybersecurity è assicurata, in quanto i segnali radio UWB non possono essere registrati e trasmessi attraverso la connessione Internet di uno smartphone dotato di UWB a un hacker lontano senza essere rilevati.

Emissioni di CO2 0 g/km (in combinazione)
Consumo di carburante 0 l/100 km (in combinazione)
Consumo energetico 19.8 – 23.0 kWh/100 km (in combinazione)

Cosa comporterà la tecnologia a banda ultralarga per me e la mia auto?

La maggiore promessa della tecnologia UWB ai proprietari di auto è la precisione della localizzazione delle chiavi. Man mano che vengono dotati di antenne UWB, i veicoli saranno in grado di riconoscere altri dispositivi UWB, come una chiave digitale installata nel telefono in tasca, in modo istantaneo e preciso. Pertanto, quando il proprietario si avvicina, potranno sbloccarsi automaticamente, accendere le luci o persino avviare impostazioni personalizzate preconfigurate.

Inoltre, la tecnologia UWB garantisce la cybersicurezza, eliminando gli attacchi di trasmissione, persino se le chiavi sono in movimento. Questo perché il chip UWB misura costantemente la distanza in linea retta tra la chiave e l’auto (alla velocità della luce) e quindi impedisce l’accensione del motore se la chiave non è fisicamente all’interno del veicolo.

Presentazione della Digital Key Plus di BMW

A partire dalla BMW iX e dalla nuova Digital Key Plus, che è opzionale, per la prima volta i conducenti di veicoli BMW potranno ottenere una digital key BMW dotata di banda ultralarga.

Con la Digital Key Plus di BMW, la BMW iX vi accoglierà accendendo le luci quando vi avvicinate e si sbloccherà appena prima che tocchiate la maniglia della portiera, senza che dobbiate prendere in mano lo smartphone. Per farlo, la tecnologia UWB “si sintonizza” con il telefono e riconosce automaticamente la sua distanza dal veicolo, quindi avvia le azioni desiderate. Inoltre, è ancora più comoda, perché non c’è più bisogno di inserire lo smartphone nell’apposito supporto per avviare il motore: dovete semplicemente entrare nell’auto e premere il pulsante di accensione; i chip UWB riconosceranno la posizione del proprietario delle chiavi. Più facile di così è impossibile.

Se lo smartphone è scarico, potete comunque sbloccare la BMW iX portandolo in prossimità della maniglia, grazie alla tecnologia NFC.* E poi, mentre guidate, il caricabatterie wireless penserà al resto.

* Nota: la disponibilità della modalità basso consumo dipende dal modello di smartphone.

Uno standard di settore per la digital key BMW porta la tecnologia a banda ultralarga nel mercato di massa

BMW si impegna nella creazione di un ecosistema sostenibile per la digital key e supporta attivamente lo sviluppo di standard di settore. A tal fine, gli ingegneri e gli sviluppatori BMW sono molto coinvolti nell’iniziativa Car Connectivity Consortium, che mira alla realizzazione di uno standard mondiale per il settore delle chiavi digitali e di un programma di certificazione. Nel 2018, Car Connectivity Consortium ha annunciato pubblicamente di lavorare sulla banda ultra larga come tecnologia del futuro ideale, per abilitare la digital key come accesso passivo, senza chiave e consapevole della posizione, che fornisce al contempo sicurezza e un’esperienza utente impareggiabile.

A seguito dell’annuncio, la tecnologia UWB è entrata nel mercato di massa e sta diventando un ecosistema standardizzato a livello di settore.

Per gli utenti di tutti i giorni, uno standard di settore porterà con sé innumerevoli vantaggi: il più importante è l’integrazione intelligente di software e hardware per soluzioni a lungo termine che aiutino i conducenti ogni giorno e soddisfino la maggiore richiesta di mobilità digitale utile.

 

Foto: BMW; Autore: David Barnwell; Animazione: Chris Faber