Guida ai segreti del BMW Software Update

10 min tempo di lettura
Sapete perfettamente come aggiornare smartphone, computer, smartwatch e molti altri dispositivi digitali. Ma sapete aggiornare il BMW software? Per farlo si deve toccare lo schermo con un dito, ma poi? Continuate a leggere per conoscere l’aggiornamento software BMW da remoto e per scoprire i benefici che offre e forse ancora non immaginate…

Il 20 ottobre 2020

Attiva le notifiche push

Mobilità innovativa, nuovi e avvincenti trend e un altissimo numero di giri: abbonati adesso alle notifiche per i nuovi contenuti.

L'abbonamento successo.

L'abbonamento fallito.

Se hai bisogno di aiuto segui il link per il supporto.

Lo scenario vi sarà familiare: date un’occhiata al cellulare e una notifica segnala che è disponibile un aggiornamento del software. Dopo pochi secondi e qualche tocco sullo schermo, il dispositivo è rimesso a nuovo: magari è stato risolto qualche problema o avete a disposizione funzionalità in più. In ogni caso, visto il numero crescente di dispositivi digitali nel nostro quotidiano, stare al passo con le ultime versioni del software è diventato un compito facile per la maggior parte di noi.

All’interno di una realtà sempre più interconnessa, digitale e mobile, anche per chi possiede un’auto il software sta diventando una componente quotidiana. Molti produttori hanno ormai reso gli aggiornamenti software over-the-air (OTA) una caratteristica fissa, che permette loro di correggere, modificare e perfino migliorare i veicoli tramite aggiornamenti inviati da remoto.

Ma cosa significa esattamente aggiornare da remoto? Cosa permette e perché è così importante? Le risposte, come spesso accade parlando dei benefici della tecnologia moderna, sono molteplici.

In generale, i tempi in cui le auto erano creazioni puramente meccaniche sono solo un ricordo, perché in un veicolo moderno fresco di fabbrica svolgono un ruolo centrale computer ad alte prestazioni e piccole unità di controllo. Possiamo suddividere queste unità di calcolo in due categorie principali: da un lato quelle che controllano i sistemi di infotainment e funzioni come l’assistenza alla navigazione, dall’altro le più delicate unità che sorvegliano, misurano e regolano azioni base della guida, come la sterzata e la frenata, e che permettono di offrire funzioni come il cruise control. Sono tutti componenti digitalizzati ormai integrati nella progettazione e negli standard di produzione, che da un lato permettono ai produttori di inviare aggiornamenti continui, dall’altro li spingono a investire in sviluppo software, in infrastrutture server e cloud e nella definizione di nuove implementazioni.

Le implicazioni sono molteplici, tanto per i conducenti quanto per i produttori. Gli aggiornamenti software OTA permettono ai primi di aggiornare il software dell’auto o di risolvere eventuali problemi comodamente da casa o da qualsiasi altro luogo, risparmiando denaro e tempo prezioso. E questo perché oggi molte funzionalità si possono gestire in digitale dalle unità di controllo, accessibili da remoto dal produttore con una semplice connessione WiFi. Inoltre, la prospettiva di poter aggiungere con facilità nuove funzioni a un veicolo può anche ridurne il deprezzamento nel tempo, perché alcune caratteristiche possono aumentarne il valore.

Anche i benefici per i produttori sono notevoli. Gestire un problema da remoto con un aggiornamento software, per esempio, può evitare ritiri dal mercato. Inoltre, offrire funzioni nuove come servizio on-demand può creare nuovi flussi di reddito e aiutare a far avvicinare i produttori alla quotidianità connessa dei conducenti.

E in fondo potrebbe essere questo il vantaggio maggiore. Da conducenti e da esseri umani, diamo sempre più per scontata la digitalizzazione e ormai non c’è aspetto della nostra routine in cui il software non giochi un certo ruolo. Questo facilita uno stile di vita connesso che genera discussioni accese e di cui ancora non conosciamo appieno le conseguenze. Ma a conducenti e produttori, questa realtà intessuta di software offre modi nuovi di comprendere e vivere tanto le auto quanto la relazione reciproca. In altre parole, l’occasione di migliorare e correggere i veicoli con aggiornamenti OTA crea una nuova dinamica della proprietà e un rapporto praticamente infinito tra fornitore e cliente. A beneficio di entrambi.

BMW Software Update: si entra in gioco

Quanto detto vale naturalmente anche per BMW. Dall’introduzione del BMW Operating System 7, noto anche come BMW iDrive 7, avvenuta nel 2018, BMW ha profuso un impegno progressivo e costante nella revisione e nel miglioramento dei milioni di righe di codice che costituiscono il sistema nervoso centrale del vostro veicolo. Oggi, i conducenti di BMW di tutto il mondo possono aggiornare over-the-air il sistema operativo BMW grazie alla funzione Remote Software Upgrade per l’aggiornamento software BMW da remoto.

La messa in uso del BMW software più recente è cominciata nella primavera del 2020 e ha raggiunto oltre mezzo milione di proprietari di BMW. La campagna ha avuto inizio in Germania e proseguirà nel resto del mondo nel corso dell’estate. Per quanto riguarda il prossimo aggiornamento, anche questo è in arrivo: l’avvio della distribuzione è previsto per l’autunno e raggiungerà un numero considerevolmente più alto di BMW, che hanno già cominciato il loro viaggio.

“Molti non pensano al fatto che oggi le nostre auto hanno tra 50 e 60 unità di calcolo,” dice Jochen Kurbjuweit, BMW Senior Manager Remote Software Upgrade, “tra cui computer dalle performance piuttosto elevate, che controllano, regolano e misurano qualunque cosa, dal volante alla navigazione. È un sistema complesso di funzioni diverse, che ovviamente beneficiano di miglioramenti costanti che mantengano l’auto sempre aggiornata e al passo coi tempi. È qui che entra in gioco la funzione over-the-air: ci permette di offrire questi miglioramenti con estrema facilità, proprio come per gli altri dispositivi che conoscete e utilizzate.”

Oggi le nostre auto hanno tra 50 e 60 unità di calcolo, tra cui computer dalle performance piuttosto elevate, che regolano e misurano qualunque cosa, dal volante alla navigazione. È un sistema complesso di funzioni diverse, che ovviamente beneficiano di miglioramenti costanti che mantengano l’auto sempre aggiornata e al passo coi tempi.
Jochen Kurbjuweit

BMW Senior Manager Remote Software Update

Mobilità nella sua veste più moderna

Quindi, qual è l’importanza di tutto questo, oltre ai benefici tangibili e pratici di avere una BMW sempre aggiornata e digitalmente in forma? Per Kurbjuweit, la risposta è chiara: oltre a un modo pratico di permettere ai conducenti di BMW di ottenere il meglio dal veicolo, offrire aggiornamenti on-demand e over-the-air è parte di un progetto più grande. Dopo quattro anni passati allo sviluppo dell’attuale modalità di aggiornamento software BMW da remoto, in qualità di membro di un team specializzato di esperti in ingegneria e informatica, per lui è un segno tangibile di come la mobilità stia cambiando per sempre. “Il software e la continua manutenzione del codice,” afferma, “sono diventati punti chiave della vita moderna. Siamo abituati a vedere software ovunque guardiamo e proviamo a occuparcene come di altri aspetti importanti del nostro quotidiano.”

Il software e la continua manutenzione del codice,” afferma, “sono diventati punti chiave della vita moderna. Siamo abituati a vedere software ovunque guardiamo e proviamo a occuparcene come di altri aspetti importanti del nostro quotidiano.
Jochen Kurbjuweit

BMW Senior Manager Remote Software Upgrade

“La mobilità nella sua veste più moderna,” continua, “è una parte altrettanto integrante del nostro stile di vita odierno. Quindi per me è normale, nonché necessario, che le due cose si intreccino.”

Per BMW, sostiene, il programma di Remote Software Upgrade è una risposta naturale alle nuove sfide dell’era della mobilità in cui viviamo. È un approccio e un modo di lavorare profondamente incorporato nel modo in cui già oggi opera BMW.

“Posso dire con estrema sicurezza che al momento BMW non ha bisogno di recuperare terreno. Con la funzione Remote Software Upgrade raggiungiamo in tutto il mondo un numero di conducenti mai raggiunto prima. Ho però la sensazione che abbiamo appena cominciato ad addentrarci nell’universo delle possibilità che saranno disponibili tra pochissimo. C’è chi potrebbe definirlo il futuro della mobilità. Ma per me, è il presente.”

Aggiorna software BMW: cosa c’è da sapere

Ma quindi, come funziona? È un servizio gratuito? Quanto ci vuole? E i miei dati che fine fanno? I dubbi sono tanti… Ecco qui le risposte.
1.

Perché devo aggiornare il BMW software?

In breve, i conducenti di BMW beneficiano ad aggiornare il BMW software da remoto per tre ragioni:

  • Stare sempre al passo:
    scaricare le nuove versioni del software assicura che la vostra BMW sia, in linea generale, sempre aggiornata. Magari alcune funzioni di base hanno bisogno di una revisione al codice o di tanto in tanto c’è qualche bug da risolvere, o ancora potrebbero esserci nuovi dati e contenuti con cui mettersi in pari. In altre parole: l’aggiornamento è una forma di manutenzione che assicura che il vostro BMW software sia sempre quanto più nuovo possibile, un po’ come un autolavaggio digitale.

  • Sicurezza e controllo della qualità:
    avere un veicolo che risponda alle normative e ai requisiti attuali è fondamentale per un’esperienza di guida sana e rilassata. La funzione BMW Software Update da remoto permette di reagire rapidamente a normative di nuova introduzione, assicurando che la vostra BMW le rispetti in ogni momento.

  • Migliorie e nuove funzioni:
    installare un upgrade da remoto aggiorna il sistema operativo dell’auto gratuitamente. Questo significa che funzionalità esistenti possono ricevere migliorie, per esempio il BMW Intelligent Personal Assistant può imparare nuove preferenze o il BMW Parking Assistant nuove manovre. I veicoli possono anche ottenere funzioni completamente nuove, come l’integrazione profonda con app di terze parti per servizi di streaming o il Dangerous Curve Assistant. Infine, la tecnologia dell’aggiornamento software BMW da remoto offre anche la possibilità ai clienti di acquistare e installare nuove funzioni opzionali, anche dopo che l’auto è già stata personalizzata e prodotta. Volete sfruttare le possibilità di BMW Connected Drive e scaricare l’assistente alla gestione delle luci abbaglianti, lo High Beam Assist? O magari il BMW Drive Recorder per registrare le immagini importanti? Con il Remote Software Upgrade è facile come installare un’app sul vostro telefono, se il veicolo ha già l’hardware richiesto. Insomma, gli aggiornamenti offrono le migliori condizioni possibili per migliorare continuamente le funzioni esistenti o per installarne di nuove.

“Tenere il software sempre aggiornato porta evidenti benefici,” dice Kurbjuweit. “Ma soprattutto, è un modo per assicurarsi che il livello sia sempre quello desiderato e che sia tutto al passo con le novità, per quel che riguarda il digitale. Garantisce che ogni funzione abbia il codice migliore possibile. Quindi non è solo una questione di manutenzione digitale: pensandoci meglio, l’auto migliora nel tempo.”

Tenere il software sempre aggiornato porta evidenti benefici. Ma soprattutto, è un modo per assicurarsi che il livello sia sempre quello desiderato e che sia tutto al passo con le novità, per quel che riguarda il digitale. Garantisce che ogni funzione abbia il codice migliore possibile. Quindi non è solo una questione di manutenzione digitale: pensandoci meglio, l’auto migliora nel tempo.
Jochen Kurbjuweit

BMW Senior Manager Remote Software Upgrade

2.

Come faccio a sapere quando sarà disponibile un aggiornamento software BMW?

Quando il BMW Software Update ha disponibile un nuovo pacchetto di aggiornamenti, ricevete una notifica sul display dei comandi o sulla BMW app, esattamente come succede con altri tipi di software. Potete allora decidere se scaricare i file di installazione sul cellulare tramite una connessione WiFi e trasferirli successivamente all’auto o se lasciare che sia questa a procedere autonomamente all’aggiornamento, scaricando il pacchetto durante la guida. Dopo il download, dovrete concedere il vostro consenso ad aprire e installare il nuovo software sul veicolo, che finalizzerà l’aggiornamento.

Se non riuscite a capire se per il vostro veicolo è disponibile un nuovo aggiornamento da remoto, potete usare il menù di BMW ConnectedDrive per cercare attivamente aggiornamenti disponibili. Seguite i seguenti passaggi:

1) CAR
2) Impostazioni
3) Impostazioni generali
4) Remote Software Upgrade
5) Ricerca aggiornamenti
6) Seguite le istruzioni sullo schermo

3.

Cosa devo fare per avviare un aggiornamento software BMW da remoto?

Il Remote Software Upgrade agisce completamente over-the-air (OTA). Vale a dire che dovete solo assicurarvi che la vostra BMW sia connessa a Internet tramite SIM card e siete pronti a installare l’ultimo pacchetto di aggiornamenti. In alternativa, potete anche scaricare il software più recenteutilizzando la BMW app per smartphone e connettere il cellulare al veicolo per completare l’aggiornamento seguendo le istruzioni sul BMW Control Display.

ECCO COME FUNZIONA

Scaricare e installare un nuovo pacchetto BMW Software Update è facile da BMW ConnectedDrive. Seguite le istruzioni o utilizzate la BMW app.
4.

Quanto tempo ci vuole?

La dimensione media di un pacchetto di aggiornamento del BMW Software Update è di circa 800 MB. Tuttavia la dimensione esatta dipende dal modello della vostra auto e dalle specifiche dell’aggiornamento, per esempio a seconda che stiate aggiornando dall’ultima versione di BMW software o da una precedente.

Finito il download, la cui durata effettiva dipende dalla vostra connessione, l’installazione completa e l’aggiornamento richiederanno solo una ventina di minuti. Dopo il download, il veicolo estrarrà i file dal pacchetto, dopodiché comincerà il processo di aggiornamento vero e proprio. Potete interrompere e riprendere l’estrazione senza implicazioni per il sistema operativo, nonché utilizzare tutte le funzioni normalmente. Tuttavia, durante l’aggiornamento vero e proprio il sistema operativo sarà disabilitato, un po’ come quando ne installate uno nuovo su un portatile. Dopo circa venti minuti, l’aggiornamento sarà completo e il veicolo sarà di nuovo pronto a mettersi in viaggio.

5.

Dove controllo se la mia auto è compatibile con la funzione BMW Software Update da remoto?

In genere, i veicoli BMW che hanno a bordo il BMW Live Cockpit Professional e il BMW Operating System 7 sono compatibili con la funzione di aggiornamento software BMW da remoto. Al momento della redazione di questo articolo, i modelli inclusi sono:

  • BMW 1 Series

  • BMW 2 Series Gran Coupe

  • BMW 3 Series Limousine

  • BMW 3 Series Touring

  • BMW 4 Series Coupe

  • BMW 5 Series Limousine

  • BMW 5 Series Touring

  • BMW M5

  • BMW 6 Series Gran Turismo 

  • BMW 7 Series Limousine

  • BMW 8 Series Cabriolet

  • BMW 8 Series Coupe

  • BMW 8 Series Gran Coupe

  • BMW 8 Series Gran Coupe M

  • BMW M8

  • BMW X5

  • BMW X5 M

  • BMW X6

  • BMW X6 M

  • BMW X7

  • BMW Z4
  • BMW iX3

Tuttavia, poiché le normative stradali, di sicurezza e relative alla conformità dei dati variano da Paese a Paese, l’offerta di aggiornamenti per i singoli mercati può variare. BMW opera sempre dentro il sistema legale di ogni mercato ed è vincolata alla legislazione locale, comprese le normative in merito alla sicurezza stradale e all’utilizzo dei dati. Per ulteriori informazioni sulle versioni degli aggiornamenti software, sulla compatibilità dei modelli e sulla possibilità di aggiungere particolari funzioni, contattate il vostro rivenditore BMW locale.

6.

Cosa succede ai miei dati in caso di aggiornamento da remoto?

Per BMW la privacy e i diritti sui dati del conducente rappresentano una priorità. Il Remote Software Upgrade richiede che i veicoli comunichino direttamente con i server BMW, per scaricare i pacchetti di aggiornamenti. Tuttavia, fatta eccezione per il numero di identificazione univoco del veicolo (VIN), trasmesso con crittografia, non vengono scambiati né archiviati dati dell’utente. In altre parole: i server BMW possono identificare e stabilire connessioni con singoli veicoli per favorire il download over-the-air e l’installazione di nuovi pacchetti software, ma non possono accedere a dati personali né altre informazioni sensibili dell’utente.

Autore: David Barnwell; Illustrazioni: Madita O'Sullivan