Cose da portare in viaggio per un road trip in Europa

10 min tempo di lettura
I viaggi on the road in Europa sono da sempre la vostra passione ed è finalmente giunto il momento di partire? Prima però dovete fare le valigie, il che può essere un po’ meno entusiasmante. Niente paura: ecco una lista delle cose da portare in viaggio perfetta per l’occasione.

Il 9 ottobre 2019

Splendidi paesaggi, città antiche e una ricchezza di culture diverse tra loro: con tutte queste attrazioni, durante un road trip in Europa avrete solo l’imbarazzo della scelta. Sono anni che sognate di partire e ora, finalmente, tutto questo sta per accadere. Anche se avete già fatto dei viaggi on the road, ad esempio negli Stati Uniti, non siete sicuri di cosa mettere in valigia? Non preoccupatevi, la risposta è a portata di mano: la nostra lista di cose da portare in viaggio pronta all’uso è quello che fa al caso vostro.

Rispolverate gli itinerari per i viaggi Europa e concentratevi sulla cosa più importante: il piacere di guidare su strada.

Tutto il necessario per un road trip in Europa

Lista cose da portare in viaggio

Scarica
1

Road trip Europa: elementi essenziali per l’auto

Questa lista di cose da portare per i viaggi on the road è davvero esaustiva. A seconda dell’auto che guiderete, perciò, alcuni di questi articoli potrebbero non servirvi.

  • La patente e il libretto o il documento di registrazione e di assicurazione, se la vostra è un’auto a noleggio. Le patenti di guida americane sono riconosciute in molti paesi europei, mentre in altri paesi occorre anche una patente di guida internazionale. Ottenerla non è difficile: è sufficiente compilare una domanda. Dovrete richiederla nel paese in cui è stata rilasciata la vostra patente di guida. Attenzione: anche se un paese non richiede una patente di guida internazionale, le singole compagnie di noleggio auto potrebbero farlo.

  • Una copia della polizza di assicurazione auto e i numeri di contatto più importanti.

  • Il manuale dell’auto.

  • Un kit per la riparazione degli pneumatici o una ruota di scorta.

  • Un kit di emergenza da strada: due bastoncini luminosi, un giubbotto catarifrangente (obbligatorio in alcuni paesi), un cavo di alimentazione per la batteria, un poncho antipioggia, un fischietto, un manometro per la pressione degli pneumatici, un triangolo di emergenza e un martelletto rompivetro. I servizi di assistenza stradale sono generalmente abbastanza buoni in Europa occidentale, ma avere con voi questi articoli è comunque importante. Gli incidenti possono capitare davvero ovunque.

  • Un cacciavite, delle pinze e una chiave inglese. Ma non metteteli nel bagaglio a mano da portare con voi in aereo.

  • Un cavo ausiliario per collegare il telefono all’impianto audio dell’auto, anche se l’auto non è dotata di connessione wireless.

  • Un cavo USB per collegare il telefono a una presa di corrente o all’auto.

  • Un raschiaghiaccio e dei guanti, se viaggiate durante l’inverno.

  • Mappe cartacee o un buon GPS con tutte le mappe necessarie per il vostro itinerario. Ricordate di scaricare le mappe prima di partire, perché anche se l’Europa è densamente popolata, a un certo punto della strada potreste ritrovarvi senza campo sul cellulare.
2

Le cose da portare in viaggio: la valigia

Oltre a indumenti, deodorante e spazzolino da denti, ci sono alcuni altri articoli che possono essere davvero utili in viaggio:

  • Un paio di occhiali da sole: comodi in tutti i paesi soleggiati, assolutamente fondamentali per i viaggi in Italia. Dopotutto, questa è una lista di cose da portare in viaggio davvero essenziali.

  • Un maglione o una giacca in più e una coperta: anche d’estate, in alcune zone di paesi come Lettonia o Danimarca, ad esempio, può fare davvero freddo.

  • Un asciugamano e un costume da bagno.

  • Una giacca versatile.

  • Calzature per diversi tipi di climi (scarponi da trekking, ciabatte infradito, ecc.) Una buona scarpa da passeggio è particolarmente importante per quelle giornate da trascorrere alla scoperta di una città.

Le 5 strade più famose e panoramiche per i viaggi on the road in Europa del Nord

Date un’occhiata alla nostra galleria
1 / 5
Viaggio in Islanda: il Golden Circle, o Cerchio d’Oro. La “Gullni Hringurinn” è uno dei tour Islanda più popolari e quella che gli islandesi chiamano la strada più popolare del paese. Dopotutto, questo tratto ricchissimo di incantevoli panorami collega tra loro tre spettacolari località. L’itinerario del Golden Circle Islanda inizia a sud-est di Reykjavik, passa per Selfoss, prosegue a nord verso l’area dei geyser e la cascata Gullfoss e termina infine a ovest, nel parco nazionale Thingvellir, per ricondurre poi alla capitale. Se preferite un po’ più di pace e tranquillità per godere appieno del magnifico paesaggio islandese, meglio evitare l’alta stagione, ovvero luglio e agosto.
Viaggio in Islanda: il Golden Circle, o Cerchio d’Oro. La “Gullni Hringurinn” è uno dei tour Islanda più popolari e quella che gli islandesi chiamano la strada più popolare del paese. Dopotutto, questo tratto ricchissimo di incantevoli panorami collega tra loro tre spettacolari località. L’itinerario del Golden Circle Islanda inizia a sud-est di Reykjavik, passa per Selfoss, prosegue a nord verso l’area dei geyser e la cascata Gullfoss e termina infine a ovest, nel parco nazionale Thingvellir, per ricondurre poi alla capitale. Se preferite un po’ più di pace e tranquillità per godere appieno del magnifico paesaggio islandese, meglio evitare l’alta stagione, ovvero luglio e agosto.
Tour Irlanda: il Ring of Kerry. Guidando sul più famoso percorso panoramico d’Irlanda, quello che percorre in tondo la penisola di Iveragh nel sud-ovest del paese, avrete modo di ammirare isole rocciose, spiagge deserte e bellissimi passi di montagna. Lungo i 170 km di questa strada vi attendono attrazioni imperdibili durante le vostre vacanze in Irlanda, come le spiagge di sabbia bianca di Rossbeigh e Derrynane, i laghi intorno a Killarney e il passo di montagna Moll’s Gap. L’intero tour del Ring of Kerry, molto popolare durante i viaggi Irlanda, può essere completato in un solo giorno, ma vi consigliamo di prendervi il vostro tempo e di godervelo a fondo.
Il Trollstigen e la Strada dell’Atlantico in Norvegia. La strada di montagna Trollstigen parte dalla valle dell’Isterdalen e, con i suoi 11 tornanti, serpeggia fino al passo Stigrøra. A metà strada troverete un ponte in pietra naturale che attraversa l’imponente cascata Stigfossen. Il Trollstigen è aperto solo in estate e può essere percorso da fine maggio a novembre. Dopo aver raggiunto queste maestose altezze, seguite la E136 fino alla Strada dell’Atlantico, uno dei percorsi più belli del mondo. È lunga circa 8 km e si snoda su 8 ponti, passando per isole, isolotti e scogli sulla strada che collega Bud a Kristiansund.
La Strada Romantica in Germania: 29 località e 486 km. Lungo la Romantische Strasse che collega Würzburg a Füssen nella regione dell’Algovia, sono tanti i luoghi che sembrano essere vere e proprie cartoline. Ideale per chi ama guidare, il percorso vi farà scoprire città medievali come Rothenburg ob der Tauber e Dinkelsbühl, la Wieskirche, una famosa chiesa di pellegrinaggio che si trova a Pfaffenwinkel e, naturalmente, il celeberrimo castello fiabesco di Neuschwanstein.
Da Londra a Edimburgo: Tirate fuori ombrello e impermeabile e preparatevi per un viaggio da capitale a capitale! Cercate di uscire dalle autostrade ogni volta che potete e scoprite le piccole città inglesi che vi attendono lungo la strada che dalla vivace regione di Londra passa per Manchester e prosegue per Carlisle. In questo viaggio on the road Londra Edimburgo esplorerete le città lungo il percorso e vi immergerete nel verde lussureggiante della campagna inglese e scozzese. Pranzate in un grazioso pub vecchio secoli, ammirate un pittoresco villaggio lacustre e lasciatevi rapire dalle rovine di castelli medievali.
3

Altre cose da portare in viaggio: un kit di accessori

Questi sono forse gli articoli più importanti di questa lista cose da portare in viaggio. Forse non avrete bisogno proprio di tutto, ma anche chi organizza viaggi da anni a volte dimentica qualcosa, e, come sappiamo bene, scripta manent. Se il vostro itinerario attraversa vari paesi che sono molto diversi tra loro, non avrete mai la certezza di cosa potrebbe servirvi per la prossima tappa. Ecco cosa mettere in valigia:

  • Una torcia elettrica. Più a nord andrete, in Europa, meno luce avrete durante le giornate invernali. Mentre a sud vi sorprenderà vedere quanto presto tramonta il sole in estate.

  • Qualche bottiglia d’acqua grande. Quando si tratta di restare idratati, è sempre meglio essere prevenuti. La qualità dell’acqua del rubinetto varia da paese a paese. Perché non vi informate in anticipo per capire in quali luoghi si può bere dal rubinetto? Nell’Europa occidentale e centrale non dovreste avere problemi, ma nei paesi dell’Europa orientale e meridionale è sempre meglio fare attenzione. Bere solo acqua in bottiglia è senza dubbio l’opzione più sicura.

  • Qualche rotolo di carta igienica e qualche spicciolo. Alcuni bagni nelle aree di sosta non sono ben forniti, e quando lo sono spesso avrete bisogno di monete per usarli.

  • Una bomboletta di repellente.

  • Un portamonete e la carta d’identità. In generale, più turisti una città attira, più borseggiatori ci saranno, quindi è sempre meglio non dare l’impressione di avere un portafoglio in tasca. Questo vale soprattutto per città grandi e popolari come Barcellona o Praga.

  • Un dizionario da viaggio con più lingue o un’app di traduzione. Non aspettatevi che tutti parlino inglese, soprattutto se nel vostro itinerario avete incluso i panorami scenici delle campagne.

  • Una tazza da viaggio. In questo modo non dovrete comprare una tazza usa e getta per ogni caffè che ordinate, e non contribuirete al problema dei rifiuti in Europa.

  • Una bottiglia d’acqua riutilizzabile. Se vi avventurate in un parco o in una città, questa è una buona soluzione per restare idratati senza dover portare con voi una bottiglia d’acqua grande.

  • Medicinali da viaggio, soprattutto se tendete a soffrire di mal d’auto. Se preferite non prendere pillole, potreste usare anche i braccialetti antinausea.

  • Un disinfettante per le mani: l’opzione migliore a vostra disposizione quando non riuscite a trovare un lavandino.
 
  • Antidolorifici e farmaci antinfiammatori per le emergenze, nonché un kit di pronto soccorso da portare con voi per i viaggi on the road.

  • Della crema solare (fattore di protezione 30 o superiore). Prima di metterla in valigia, assicuratevi che la crema che acquistate non irriti la vostra pelle. Se venite dagli Stati Uniti, una buona idea potrebbe essere quella di comprarla una volta giunti a destinazione. Poiché le norme per gli ingredienti delle protezioni solari sono più permissive in Europa, nel Vecchio Continente le creme tendono a essere di migliore qualità.

  • Una borsa della spesa riutilizzabile. In tutti i paesi dell’UE è illegale distribuire gratuitamente sacchetti di plastica, e alcuni paesi li hanno completamente vietati. E anche se vi è consentito utilizzarli, è sempre meglio ridurre la quantità di rifiuti di plastica.

  • Uno zaino di medie dimensioni per le gite di un giorno, come escursioni a piedi o giri in città. Con uno zaino dovreste riuscire a portare con voi tutto il necessario per una breve gita, come una bottiglia d’acqua, una giacca versatile e la macchina fotografica. Idealmente, lo zaino dovrebbe essere pieghevole per permettervi di risparmiare spazio. Presso il punto vendita BMW Lifestyle troverete ottimi zaini e molti altri accessori da viaggio.

  • Un ombrello.

  • Una carta di credito e la carta dei servizi bancari. Non portate con voi una grande quantità di denaro contante perché rischiate che vi venga rubato, e di solito troverete un bancomat nella zona. Ma in alcuni paesi, tra cui la Germania, avrete sempre bisogno di un po’ di contanti nel caso in cui le carte di credito non siano accettate. Nei Paesi Bassi e in Scandinavia, invece, i pagamenti senza contanti sono molto comuni, quindi da queste parti non avrete problemi. Questo vale soprattutto in Svezia, dove il contante rappresenta meno dell’1 % di tutte le transazioni.

  • Un caricabatterie o un adattatore per il telefono.

  • La tessera assicurativa per le emergenze. Se avete bisogno di assistenza medica, saprete di potervi rivolgere a qualsiasi ospedale.

  • Un kit vivavoce bluetooth/wireless per il cellulare.

  • Un adattatore. Se il vostro itinerario prevede diversi paesi, portate con voi un adattatore universale, perché le prese di corrente possono essere diverse a seconda di dove vi trovate. Nella maggior parte dei paesi europei l’alimentazione principale è a 230 volt (50 Hz). Le prese elettriche C e F sono quelle più frequentemente utilizzate. Ma naturalmente ci sono alcune eccezioni. Se avete intenzione di visitare le isole britanniche, aggiungete un adattatore di alimentazione alla vostra lista.

  • Tappi per le orecchie e maschera per gli occhi. Non potete sapere quanto rumorosa o luminosa sarà la vostra camera d’albergo durante la notte. Le grandi città del sud tendono a essere particolarmente vivaci dopo il tramonto.
4

Cose da portare in viaggio per i più meticolosi: intrattenimento e connettività

Per completare la lista cose da portare in un viaggio on the road, ecco alcuni oggetti utili per non annoiarvi durante una pausa inaspettata nel vostro itinerario o se volete semplicemente rilassarvi per qualche ora. Anche se il paesaggio in Europa varia molto, alcuni tratti potrebbero risultare monotoni se passate tutto il tempo a guardare fuori dal finestrino.

  • La vostra macchina fotografica preferita e il caricabatterie: naturalmente potete scattare tutte le foto che volete con il telefono, ma non saranno mai belle quanto quelle scattate con una macchina fotografica.

  • Qualche libro o un e-reader. Un consiglio? “Un altro giro di giostra” di Tiziano Terzani. Un libro che è un viaggio dentro il viaggio, sulla ricerca di guarigione fisica in una continua scoperta del mondo.

  • Una batteria elettronica per ricaricare il telefono quando siete in strada.

  • Una VPN per visualizzare contenuti che non sono disponibili in Europa e, soprattutto, per accertarvi che nessuno rubi i vostri dati quando accedete a una nuova rete WiFi.

  • Giochi da viaggio o app divertenti: dopo qualche ora di strada, anche il paesaggio più pittoresco può diventare un po’ noioso. Se avete mai attraversato le foreste apparentemente infinite della Finlandia, saprete bene cosa intendiamo. Potreste portare con voi giochi di carte per i passeggeri nei sedili posteriori o scaricare app come “Ruzzle” o “Parole Intrecciate”.

  • Un pallone da calcio, racchette da badminton, un frisbee ecc., specialmente se avete intenzione di andare in spiaggia.

  • Una playlist piena di canzoni da viaggio on the road.

Prima di partire: controllate sempre che tutto sia a posto prima di intraprendere uno dei vostri viaggi, sia che utilizziate la vostra auto o che ne abbiate noleggiata una. Verificate che la pressione degli pneumatici sia corretta, che il livello dell’olio sia sufficiente e che tutte le luci funzionino. In questo modo, oltre a ridurre il rischio che la vostra auto si guasti nel bel mezzo del viaggio, avrete meno possibilità di essere coinvolti in un incidente. Tuttavia, è bene memorizzare sul telefono il numero di un servizio stradale per le emergenze. Componendo il 112, che funziona in tutti i paesi dell’UE, potete chiamare la polizia o una squadra medica di emergenza.

Infine, se avete un cane e non volete separarvene, nonostante le complicazioni che possono sorgere nel viaggiare con un animale, allora dovrete fare in modo che  la vostra auto e il vostro cane.

I 5 itinerari più famosi e panoramici per un road trip in Europa del Sud

Date un’occhiata alla nostra galleria
1 / 5
Viaggio in Francia: il Col de Turini. Il Col de Turini, situato a 1.607 m di altezza, è un passo che collega Lantosque a Sospel nelle Alpi Marittime francesi. Questo tratto di strada è uno dei percorsi più emozionanti e impegnativi di tutta Europa, oltre a una tappa imperdibile per un tour della Francia. Non c’è da stupirsi, infatti, che faccia parte del famoso Rally di Monte Carlo. Serpentine spettacolari e curve taglienti diventano sempre più frequenti man mano che si va avanti. Per guidare qui è essenziale avere il controllo completo dell’auto. La ricompensa? Pura gioia al volante e vedute indimenticabili.
Viaggio in Francia: il Col de Turini. Il Col de Turini, situato a 1.607 m di altezza, è un passo che collega Lantosque a Sospel nelle Alpi Marittime francesi. Questo tratto di strada è uno dei percorsi più emozionanti e impegnativi di tutta Europa, oltre a una tappa imperdibile per un tour della Francia. Non c’è da stupirsi, infatti, che faccia parte del famoso Rally di Monte Carlo. Serpentine spettacolari e curve taglienti diventano sempre più frequenti man mano che si va avanti. Per guidare qui è essenziale avere il controllo completo dell’auto. La ricompensa? Pura gioia al volante e vedute indimenticabili.
Dal Klausenpass al Passo della Furka: le strade di montagna svizzere sono tra le più belle d’Europa. Allora perché non visitare due delle località più rinomate in una volta sola? Alcune scene del film di James Bond “Goldfinger” hanno come sfondo proprio il leggendario Passo della Furka. Non bisogna essere agenti segreti per padroneggiare i 42 km di guida con 30 tornanti che da Ulrichen conducono ad Andermatt, ma occorre essere bravi piloti. Lo stesso vale per il Klausenpass. Guardare avanti e concentrarsi sulla strada sono due fattori fondamentali per i 47 km, caratterizzati da 34 curve impegnative, che attraversano montagne e vallate.
Guidare sulla Costa di Estoril da Lisbona a Cascais: Partendo da Lisbona, questo pittoresco itinerario segue la costa portoghese lungo il meraviglioso porto peschereccio della baia di Cascais. Scoprite Praia de Rainha e le bellezze naturali di Boca do Inferno prima di lasciarvi alle spalle la magnifica costa. Non appena il vostro viaggio in Portogallo inizia a portarvi verso l’entroterra, il paesaggio si trasforma in una lussureggiante foresta dominata da cedri e pini marittimi. Volete ammirare una delle 7 meraviglie del Portogallo? Dirigetevi verso la città di Sintra, patrimonio UNESCO, e seguite l’affascinante strada che sale fino al Palazzo Pena.
Viaggio on the road Italia: il Passo dello Stelvio. Il Passo dello Stelvio è chiamato anche “La regina delle vie alpine” ed è uno degli itinerari Italia più apprezzati. E guidare attraverso il passo di montagna più alto d’Italia è davvero un viaggio on the road di tutto rispetto, per via dei suoi 63 tornanti e di una pendenza massima del 12 %. Coraggio e resistenza saranno ricompensati da panorami magnifici, ma solo i piloti più esperti dovrebbe affrontare questa leggendaria strada accessibile solo tra maggio e novembre.
Scoprite la Transfăgărășan: Il segreto di uno degli itinerari di viaggio su strada più belli d’Europa si nasconde nelle Alpi transilvane della Romania. La strada Transfăgărășan è accessibile solo per quattro mesi all’anno, da luglio a ottobre. Il percorso fa parte della strada nazionale DN7C, che con i suoi 2.042 m è una delle strade più alte dei Carpazi. Numerose gallerie, pendii impegnativi, tornanti e attrazioni come il lago artificiale di Vidraru o il Lago Bâlea e la sua incantevole cascata: in questo itinerario di 100 km vi attende di tutto (tranne, naturalmente, i vampiri!).

Informazioni specifiche per il nord e per il sud

Europa del Nord:

  • Una giacca molto calda. Anche se viaggiate ad aprile o a maggio, in molti luoghi, tra cui la Scandinavia, può fare davvero freddo.
  • Biancheria intima pesante.

  • Un impermeabile di alta qualità. Indipendentemente dalla stagione, di solito è abbastanza probabile che piova almeno una volta durante il viaggio.

  • Un repellente è fondamentale. Più in alto si sale, peggiore sarà la situazione. Assicuratevi che sia efficace, altrimenti potete anche lasciarlo a casa.

Europa del Sud:

  • Un parasole per parabrezza. Anche se la vostra auto è parcheggiata al sole, non morirete di caldo quando ci risalirete.
  • Una ghiacciaia, preferibilmente con ghiaccio secco, per avere sempre bevande fresche, snack e frutta in auto. Pensate che sarà difficile far entrare tutto questo in macchina? Ecco un elenco di consigli utili per viaggi on the road.

NON ASPETTATE CHE LA VITA SUCCEDA.

La BMW X1.

Scopri altro