Informativa Privacy

0 min reading time

Trattamento dei dati raccolti attraverso i veicoli per i test drive

Gli stessi elevati standard che Lei si aspetta dai nostri prodotti e servizi li applichiamo nella gestione dei Suoi dati personali. Ci prefiggiamo l’obiettivo di stabilire e preservare una relazione con i nostri clienti e potenziali clienti basata sulla fiducia. Per noi la riservatezza e l’integrità dei Suoi dati personali sono importanti.

Desideriamo migliorare la sicurezza nella circolazione stradale introducendo nuove tecnologie per il potenziamento della guida autonoma. Con l’introduzione dei sistemi per la guida autonoma perseguiamo l’obiettivo di ridurre il numero degli incidenti stradali, in particolare degli incidenti mortali.  Per un approfondimento La invitiamo a visitare la nostra pagina informativa sulla guida autonoma https://www.bmw.com/it/automotive-life/guida-autonoma.html.

A tale scopo i nostri veicoli destinati ai test drive sono corredati di diversi sensori destinati alla registrazione dei dati, comprese le riprese video e audio dell’ambiente del veicolo, di cui viene data opportuna segnalazione.

Chi è il titolare del trattamento dei dati?

Bayerische Motoren Werke Aktiengesellschaft (di seguito denominata “BMW” o “Noi”) con sede a Monaco di Baviera 80788, Petuelring 130, con numero di iscrizione nel registro di commercio presso il Tribunale distrettuale di Monaco HRB 42243 è titolare del trattamento dei Suoi dati personali ai sensi del Regolamento UE (“GDPR”) svolto in occasione delle registrazioni video e audio per lo sviluppo di una tecnologia di guida altamente e totalmente automatizzata.

Quali sono i dati che possono essere raccolti su di Lei e per quale finalità?

I dati personali raccolti tramite l’utilizzo nel traffico stradale pubblico dei nostri veicoli per test drive debitamente contrassegnati saranno trattati nel seguente modo.

I veicoli per test drive sono corredati di diversi sensori (tra cui sensori radar, a ultrasuoni, GPS e di localizzazione), microfoni e videocamere. Il traffico stradale pubblico (ambiente del veicolo per test drive) viene registrato in file video e audio e memorizzato per ulteriori analisi ed eventualmente combinato con altri dati forniti dai sensori.

Le registrazioni video vengono impiegate per creare oggetti di traffico statici e dinamici. Tra questi rientrano segnaletiche stradali, auto, moto, biciclette ecc. con la rispettiva posizione e il movimento rispetto al veicolo per il test drive nonché la posizione e il movimento dei pedoni. Per calcolare il possibile movimento di un pedone, ad es. nel caso una persona intenda attraversare una strada, è possibile analizzare anche la direzione dello sguardo.

Le registrazioni audio, tra cui il suono di una sirena, vengono utilizzate per fare in modo che il veicolo in marcia, nel caso preceda un’ambulanza che viaggia a sirena accesa, dia la precedenza e accosti.  I dati video, audio e dei sensori rilevati durante i test drive vengono utilizzati per riconoscere gli utenti della strada e riconoscere gli scenari fondamentali del traffico e agire di conseguenza.  A seguito di un’ulteriore analisi delle registrazioni, i dati video, audio e dei sensori servono a sviluppare e migliorare gli algoritmi destinati ai sistemi di guida autonoma.

Non siamo interessati a identificare una persona e i nostri sistemi non sono configurati per questo scopo in quanto non necessario per lo sviluppo della piattaforma per la guida autonoma. Tutti gli oggetti del traffico vengono catalogati esclusivamente come automobili, moto, pedoni e via dicendo. Tuttavia, le registrazioni video e dati potrebbero contenere registrazioni di singole persone nel traffico stradale, targhe automobilistiche o altri dati personali. Nelle seguenti immagini sono riportate le registrazioni dei veicoli e dei pedoni eseguite da un veicolo per test drive. Con l’ausilio degli algoritmi esse vengono identificate e conseguentemente classificate esclusivamente come “persone”, “automobili”, “camion”. Le immagini non vengono utilizzate per identificare i pedoni di passaggio o i diversi modelli di veicoli e i rispettivi conducenti.

Le seguenti immagini visualizzano la registrazione video (figura 1) e i dati estratti mediante software che consistono nell’identificazione dell’oggetto “camion = superficie rosa”, “automobile = superficie gialla” e “persona = superficie blu” (figura 2).  

Quale base giuridica viene utilizzata per il trattamento dei dati?

La base giuridica per il rilevamento e il trattamento delle registrazioni ambientali video e audio  raccolti attraverso i  veicoli per test drive (comprese le registrazioni dei dati personali di pedoni e conducenti) è individuata nel legittimo interesse del titolare, secondoquanto previsto dall’art. 6 par. 1 lett. F GDPR.

Il legittimo interesse di BMW al trattamento e alla conservazione di queste registrazioni video e audio consiste nell’interesse al funzionamento dei veicoli per i test drive e lo sviluppo della piattaforma per la guida autonoma. I dati rilevati dai veicoli per test drive durante il processo di sviluppo saranno utilizzati per lo sviluppo e il rilascio di algoritmi destinati a diverse funzioni della guida autonoma. Esiste inoltre un legittimo interesse al trattamento dei dati dei veicoli per test drive dopo l’avvio della produzione. Questo è particolarmente importante per (i) lo sviluppo/rilascio della versione software per la correzione dei difetti della versione software, (ii) per la protezione in caso di procedura giudiziaria oppure (iii) per adempiere agli obblighi previsti per legge, in particolare eventuali richieste da parte degli organi di sorveglianza.

Inoltre BMW è vivamente interessata al miglioramento della sicurezza dei veicoli e della circolazione mediante lo sviluppo di sistemi di guida adeguati. Questo si può rivelare utile anche per l’interesse pubblico. Le registrazioni video e audio relative all’ambiente dei veicoli per test drive sono necessarie per migliorare la sicurezza nel traffico dei veicoli autonomi.

Per quanto tempo conserveremo i Suoi dati?

Noi conserveremo i Suoi dati solo per il tempo necessario al perseguimento delle finalità per i quali i Suoi dati sono stati raccolti. Nel caso in cui trattassimo i dati per altri scopi, questi verranno automaticamente eliminati e salvati in un formato che non consente di ottenere informazioni dirette sulla Sua persona una volta raggiunto lo scopo specifico.     

In che modo proteggiamo i Suoi dati personali?

Noi proteggiamo i Suoi dati in conformità alle tecnologie più recenti. Ad esempio vengono adottate le seguenti misure di protezione per proteggere i Suoi dati personali dall’abuso o da qualsiasi trattamento non autorizzato:

  • accesso ai dati personali limitato ad un numero ristretto di persone autorizzate per gli scopi dichiarati,
  • trasferimento dei dati raccolti esclusivamente in forma crittografata,
  • segregazione tecnologica dei sistemi IT per impedire l’accesso non autorizzato, ad es. tramite hacker.
  • sorveglianza permanente degli accessi ai sistemi IT per rilevare tempestivamente e prevenire un utilizzo improprio dei dati personali.

A chi forniamo l’accesso ai Suoi dati e in che modo proteggiamo tali dati?

Per poter sviluppare e convalidare algoritmi sicuri e affidabili per lo sviluppo di una piattaforma per la guida autonoma e utilizzabili in questo ambito, è necessario percorrere milioni di chilometri per ciascuna combinazione di hardware e software A tale scopo è necessario poter disporre di un elevato numero di dati video, audio e dei sensori, non rilevabili da un’unica azienda.

Pertanto condividiamo i Suoi dati con altri partner con cui collaboriamo. Tra i nostri partner vi sono: partner OEM per l’utilizzo comune di dati video e audio per evitare in questo modo giri di prova doppi e quindi non necessari, università ed istituti impegnati nel campo della ricerca e sviluppo, così come altri fornitori (compresi i servizi di sviluppo e tecnologici). La trasmissione dei dati video, audio e di sensori ai nostri partner è soggetta a severi limiti di utilizzo (è limitata esclusivamente agli scopi di sviluppo nell’ambito della guida altamente e totalmente automatizzata).

BMW e i suoi partner utilizzano questi dati in particolare, (i) per sviluppare, rilasciare ed affinare i software impiegati sulla piattaforma e (ii) integrare i software nei veicoli. La trasmissione dei dati avviene soltanto in modalità crittografata.

BMW e i suoi partner non utilizzano i dati video, audio e dei sensori per l’identificazione delle persone, in quanto l’identificazione delle persone non è rilevante per lo sviluppo di sistemi guida autonoma. Per lo sviluppo della piattaforma per la guida autonoma è importante e necessario soltanto che i pedoni vengano rilevati in quanto persone (ad es. distinguendoli da auto e camion) e con la rispettiva direzione di movimento.

Qualora i dati vengano trattati all’esterno dell’Unione Europea (UE), BMW utilizza le Clausole Contrattuali Standard predisposte dalla Commissione Europea, con adeguati provvedimenti tecnici ed organizzativi per garantire che i Suoi dati personali vengano trattati conformemente ai livelli di protezione europei. Qualora Lei intenda approfondire l’argomento delle specifiche disposizioni di sicurezza per la trasmissione dei dati in altri paesi, La invitiamo a contattarci tramite uno dei canali di comunicazione riportati di seguito.

Per alcuni paesi al di fuori dell’UE, come ad es. Canada e Svizzera, l’Unione Europea ha già deciso che tali paesi garantiscono un livello di protezione adeguato. Grazie a tale livello di protezione dei dati, la trasmissione dei dati in questi paesi non necessita di autorizzazione o consenso.

Come contattarci, i Suoi diritti di privacy e il Suo diritto di presentare reclamo presso l’Autorità per la protezione dei dati

Per eventuali domande rispetto all’utilizzo dei Suoi dati personali, Le consigliamo di rivolgersi all’assistenza clienti di BMW inviando un messaggio al seguente indirizzo e-mail: dataprotection.autonomousdriving@bmw.com.

Si può rivolgere anche al Data Protection Officer, al seguente indirizzo:

BMW AG
Data Protection Officer
Petuelring 130
80788 München

Identificazione dei veicoli per test drive

I veicoli per test drive sono corredati dei seguenti adesivi o simili:

Diritti delle persone interessate

In qualità di interessato al trattamento di Suoi dati, Lei potrà far valere specifici diritti presso di noi secondo il GDPR e altre disposizioni per la protezione dei dati pertinenti.

In determinate situazioni e sulla base di alcune specifiche indicazioni di legge o delle informazioni a nostra disposizione, potremmo non essere in grado di fornirle informazione su tutti i Suoi dati. In tali casi non potremo accedere ai dati delle persone registrate senza ulteriori informazioni. Poiché le persone registrate all’interno dell’ambiente del veicolo per il test drive non potranno essere identificate senza ulteriori informazioni e poiché tale riconoscimento non si rende necessario per lo scopo di trattamento perseguito da BMW, non ci sarà consentito procedere per legge a nessun ulteriore trattamento dei dati a scopi identificativi; in tali casi i Suoi diritti ai sensi dell’art. 15 GDPR potrebbero essere esclusi. I Suoi diritti in qualità di interessato sono applicabili soltanto nel caso in cui Lei fornisca ulteriori informazioni in virtù delle quali noi la possiamo inequivocabilmente identificare. Non potremmo essere in grado di verificare il suo diritto di accesso o cancellazione dei dati neanche in virtù di queste informazioni supplementari, in quanto tramite le registrazioni video e audio non siamo in grado di identificare nessuna persona e non conosciamo quindi l’identità delle persone riprese nelle registrazioni. I Suoi diritti in qualità di persona interessata sono limitati dai diritti di altri o dalla necessità di conservare i dati per altri motivi previsti per legge.

Durante e immediatamente dopo il rilevamento dei dati tramite il veicolo per test drive (ad es. nel caso Lei in qualità di pedone si dovesse trovare nel campo visivo della videocamera e si dovesse accorgere della registrazione) Lei avrà la facoltà di rivalersi direttamente e chiedere al conducente la cancellazione dei dati in questione.

Secondo il GDPR, nei confronti di BMW come interessato Lei ha in particolare i seguenti diritti:

Diritto di accesso (art. 15 del GDPR):

Lei può richiederci informazioni sui Suoi dati da noi conservati in qualsiasi momento incluse, tra l’altro, quelle relative alle categorie di dati da noi trattate, le finalità per le quali trattiamo i Suoi dati, la provenienza dei dati, qualora non li avessimo raccolti direttamente da Lei, ed eventualmente i destinatari ai quali vengono comunicati i Suoi dati. Potrà ricevere un copia gratuita dei Suoi dati. Qualora dovesse essere interessato ad avere altre copie, ci riserviamo il diritto di addebitarle il costo delle altre copie in fattura.

Diritto di rettifica (art. 16 del GDPR):

Lei ha la facoltà di richiedere la rettifica dei Suoi dati. Adotteremo misure adeguate per far sì che i Suoi dati, che conserviamo e trattiamo regolarmente, siano corretti, completi e aggiornati, sulla base delle informazioni più aggiornate a nostra disposizione.

Diritto di cancellazione (art. 17 del GDPR):

Lei ha la facoltà di richiederci la cancellazione dei Suoi dati, qualora siano soddisfatti i requisiti di legge. Ai sensi dell’art. 17 del GDPR ciò può verificarsi, se

  • i dati raccolti e trattatino sono più necessari per il raggiungimento delle finalità descritte;
  • Lei ha revocato il Suo consenso, che costituisce la base per il trattamento dei dati, o se non sussiste altro fondamento giuridico per il trattamento;
  • Lei si oppone al trattamento dei Suoi dati e non sussiste alcuna motivazione legittima per tale trattamento oppure se si oppone al trattamento dei dati per scopi di marketing diretto;
  • i dati sono stati trattati in modo illecito; il trattamento non è più necessario,
  • al fine di garantire il rispetto di un obbligo di legge che richiede il trattamento dei dati da parte nostra;
  • soprattutto per quanto riguarda i termini di conservazione legali;
  • per far valere, esercitare o difendere i nostri diritti.

Diritto di limitazione del trattamento (art. 18 del GDPR):

Lei può richiederci la limitazione del trattamento, se

  • Lei contesta la correttezza dei dati, per il periodo necessario per verificare la correttezza dei dati;
  • il trattamento è avvenuto in modo illecito e Lei rifiuta la cancellazione dei Suoi dati, ma richiede la limitazione del loro utilizzo;
  • non abbiamo più bisogno dei Suoi dati, ma Lei ne ha bisogno per far valere, esercitare o difendere i Suoi diritti;
  • Lei si è opposto al trattamento, finché non si accerterà se i nostri legittimi interessi non prevarranno sui Suoi.

Diritto alla portabilità dei dati (art. 20 del GDPR):

Su Sua richiesta i dati saranno trasmessi, se tecnicamente possibile, ad un altro titolare. Tuttavia, questo diritto Le spetta soltanto se il trattamento dei dati si basi sul Suo consenso oppure se necessario per l’esecuzione di un contratto. Anziché ricevere una copia dei Suoi dati, Lei può chiederci di trasmettere i dati direttamente a un altro titolare da Lei specificato.

Diritto di opposizione (art. 21 del GDPR):

Lei può opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei Suoi dati per motivi derivanti dalla Sua personale situazione, qualora il trattamento dei dati è necessario per il perseguimento del legittimo interesse del titolare. In questo caso non tratteremo più i Suoi dati. Quest’ultimo punto non si applica, qualora noi fossimo in grado di dimostrare che il nostro legittimo interesse prevale sui Suoi interessi, diritti e libertà, oppure necessitassimo dei Suoi dati per far valere, esercitare o difendere i nostri diritti.

Termini per l’adempimento dei diritti dell’interessato

Generalmente ci impegniamo a rispondere a tutte le richieste entro 30 giorni. Tale termine potrebbe prolungarsi per motivi legati allo specifico diritto dell’interessato o alla complessità della Sua richiesta.

Reclamo all’autorità garante

BMW AG prende molto seriamente le Sue richieste e i Suoi diritti. Tuttavia, se dovesse ritenere che i Suoi reclami o le Sue preoccupazioni non siano state gestite in maniera sufficiente, ha il diritto di presentare un reclamo presso l’autorità di controllo competente per la protezione dei dati.